Ultima settimana di febbraio

Numerosi interventi hanno impegnato l’Aiut Alpin anche a fine febbraio, alcuni di questi interventi vogliamo condividere con voi:

Il 26 febbraio si è verificato uno scontro con due feriti sulle piste di Colfosco: il primo paziente ha riportato una frattura della spalla, il secondo un trauma toracico. Entrambi sono stati elitrasportati all’ospedale di Brunico.

Tra diverse emergenze sanitarie anche il 28 febbraio ci sono stati due incidenti sulle piste da sci nelle valli ladine, che hanno reso necessario l’intervento dell’elicottero: il primo riguardava una sciatrice all’Alpe di Siusi con un trauma alla spalla, il secondo si è verificato al Seceda, dove uno sciatore è finito fuori pista ferendosi gravemente.

Il 29 febbraio la Centrale Operativa Emergenza ha mandato l’elicottero rosso d’urgenza al Piz Seteur: salendo con la cabinovia uno sciatore ha subito un arresto cardiocircolatorio. Il Soccorso Piste, giunto sul posto dopo pochi minuti, ha immediatamente iniziato con le prime manovre di rianimazione, il chè probabilmente ha salvato la vita dell’uomo germanico. Una volta stabilizzato, l’uomo é stato elitrastportato all’ospedale di Bolzano.
In tarda serata verso le ore 22 é passata l’ambulanza della Croce Rossa, a bordo un uomo con un sospetto ictus; anche lui é stato elitrasportato all’ospedale di Bolzano.

Il 01 marzo tra l’altro un 23enne necessitava di aiuto al Piz La Ila: il giovane cuoco accusava forti dolori alla schiena, che gli impedivano di alzarsi dal letto. L’evento di natura neurologica ha richiamato sul posto l’equipe dell’Aiut Alpin Dolomites, dopo le prime cure l’uomo è stato elitrasportato all’ospedale di Brunico per accertamenti.